GLI AIB AL PROGETTO EUROPEO A.W.A.K.E.

thumbnail

Pubblicato: il 01 febbraio 2012

I volontari della nostra associazione prendono parte al progetto europeo Aging With Active Knowledge and Experience (Crescere mediante conoscenza ed esperienza attive), promosso dal Centro Servizi per il volontariato VSSP di Torino, che coinvolge partner di Polonia, Lituania, Lettonia, Romania e Spagna.

A.W.A.K.E è un progetto inserito nel programma LLP – Grundtvig Partenariati di apprendimento - che ha l’obiettivo di sostenere la mobilità degli over 50 e favorire la creazione di una solida rete tra i partner. In particolare A.W.A.K.E. mira a rispondere alla sfida educativa posta dall’invecchiamento della popolazione; offrire agli adulti percorsi per migliorare le loro conoscenze e competenze e favorire la mobilità dei cittadini europei.

Dallo scorso autunno la nostra squadra partecipa al gruppo di lavoro che si occuperà di coinvolgere in alcune attività locali i partner europei che giungeranno a Torino per il Meeting in programma a Torino il 9 e 10 febbraio prossimi.

I due giorni di meeting a Torino rappresentano una importante occasione sia per gli operatori del V.S.S.P. che per i Volontari di conoscere organizzazioni eterogenee e affacciarsi a realtà nuove, tra cui molte dell’est Europa, in cui il Volontariato assume declinazioni e sfumature diverse.

Sono infatti previsti momenti di discussione sul Volontariato alternati a momenti conoscitivi delle Associazioni e delle attività da esse concretamente svolte.

A  seguito del meeting tenutosi lo scorso ottobre a Poznan (Polonia), partendo dalle specificità e dagli stimoli offerti dalle diverse organizzazioni partecipanti e dei Paesi partner, sono stati condivisi “5 pilastri” su cui riflettere, confrontarsi e su cui “attivarsi”

  1. Trasferimento (bidirezionale) di conoscenze ed esperienze tra anziani e giovani
  2. Il volontariato come metodo per apprendere e insegnare
  3. Vivere più a lungo e vivere meglio
  4. Cultura ed arte come mezzi di espressione della propria personalità
  5. ICT e competenze linguistiche (inglese) come strumenti indispensabili per lavorare insieme in Europa

I nostri volontari illustreranno la loro ultratrentennale esperienza come organizzazione dedita alla protezione del territorio, con particolare riguardo al patrimonio boschivo, nonché l'evoluzione delle attività operative conseguenti alla nascita della Protezione Civile Nazionale e all'inserimento della nostra piccola associazione nell'organigramma di una struttura molto più ampia, riconosciuta anche all'estro per qualità, professionalità ed efficienza.

 

 

File allegati: