NUOVO DIRETTIVO 2012 2015

thumbnail

Pubblicato: il 23 febbraio 2012

Si insedia il nuovo Direttivo che guiderà la squadra per il quadriennio 2012 - 2015


Il 27 gennaio scorso sono state rinnovate le cariche sociali che dirigeranno la Squadra Aib di Sant'Antonino per i prossimi 4 anni.

Confermato Stefano LERGO alla carica di Caposquadra (carica rivestita dal 2003, dopo esserne stato Vice fin dal 1990).
Quattro i Vice capisquadra (due di nuova nomina) che, oltre alle incombenze di coordinamento operativo durante incendi e calamità, avranno specifiche deleghe settoriali di gestione e di sviluppo.

Piero BAR alla manutenzione mezzi
Franco REJ all'area logistica manutentiva della sede e degli automezzi;
Luca GIOVINAZZO alla manutenzione attrezzature e DPI
Daniele SPATARO alla gestione del personale

squadra in ricerca
Segretario è stato confermato Davide FEROLDI il quale, per la gestione dell'Area Segreteria, il portale Internet, l'Area Progettuale e la raccolta fondi, si avvarrà della collaborazione di Sandra VANZIN e GUILLAUME Ezio.

squadra esercitazione soccorso fluviale

Il Segretario ed ogni Vicecaposquadra si avvarranno di almeno 3 volontari che forniranno supporto nella gestione del settore da loro diretto.
Oltre alla garanzia d'intervento nelle normali attività di emergenza, sia antincendio boschivo che di protezione civile, sono molte le iniziative e i progetti per il 2012 approvati dal nuovo direttivo appena insediato, a partire da:

  • nuovo mezzo che verrà consegnato nei prossimi giorni;
  • il proseguimento delle attività nelle scuole nell'ambito dei Laboratori di Cittadinanza Partecipata con il Liceo Norberto Rosa di Susa e Bussoleno (partner del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, della Provincia di Torino, dei centri di servizio per il volontariato Idea Solidale e VSSP di Torino;
  • il progetto europeo Aging With Active Knowledge and Experience (Crescere mediante conoscenza ed esperienza attive) che coinvolge realtà di Lituania, Lettonia, Polonia, Romania e Spagna e che ha visto i volontari impegnati il 9 e 10 febbraio scorsi nel meeting italiano che si è tenuto al Museo di Scienze Naturali di Torino ;
  • il prosieguo delle attività sviluppo in rete con le associazioni della Commissione di Protezione Civile;
  • le esercitazioni e la formazione specifica durante le esposizioni di settore (come la Rassegna dell'Emergenza e delle Attrezzature di Soccorso di Brescia);

 senza tralasciare le normali attività di manutenzioni ambientali e di ripristino dei sentieri di montagna.

 

Ancor più che negli anni passati(data la crisi), la realizzazione dei progetti e delle attività ordinarie saranno vincolati alle risorse finanziarie (pubbliche e private (queste ultime oggi ammontano al 75% delle entrate dell'associazione)) che la squadra riuscirà a reperire ma, visto l'esito dei progetti conclusi e l'impegno profuso dai volontari in tutte le attività condotte nell'ultimo decennio, l'ottimismo prevale sui timori.



 BUON LAVORO AL NUOVO DIRETTIVO.