IL PONTE PER ROIO

Nelle settimane a seguire, dal contatto continuo con gli amici di Roio, appurato che la comunità era quotidianamente assistita in loco dagli organismi governativi ed assistenziali, si optava per condurre un'azione sussidiaria e solidale in favore della popolazione roiana così duramente colpita.

 

Insieme alla Parrocchia e a I Pompista 'd Sant'Antunin iniziò l'elaborazione di quella che, nel giro di un mese e mezzo, sarebbe diventata la nostra più grande  esperienza di progettazione sociale.

Il progetto puntava a consentire a gruppi di terremotati, alloggiati dei campi di Colle Roio, Roio Piano e Santa Rufina di Roio, di abbandonare per otto giorni il comune di L'Aquila e trascorrere un periodo di ferie, durante il quale "distrarsi" ed allontanare per un po' i pensieri legati alla tragedia vissuta, ospiti dalla comunità santantoninese.

L'analisi dei bisogni evidenziava la necessità di reperire:

  • appartamenti liberi, per consentire ai nuclei famigliari di tornare a vivere in modo autonomo e dignitoso, con un po' di privacy, dimenticando la vita collettiva vissuta da mesi nelle tendopoli in comunità;
  • trasporto degli ospiti da L'Aquila a S.Antonino e ritorno;
  • programmazione di attività culturali e di svago durante la permanenza degli ospiti;
  • trasporto, assistenza ed accompagnamento durante le visite a musei e siti di interesse storico e culturale sul territorio;
  • socializzazione con i santantoninesi, ma in modo non invasivo (gli ospiti vivevano tutti nelle tendopoli, con ritmi scanditi da momenti collettivi forzati, quindi ricercavano maggiormente tranquillità e intimità). Per questo ogni gruppo venne seguito da un numero limitato di accompagnatori durante le visite, mentre le cene collettive aperte alla cittadinanza furono limitate a due alla settimana.

Nel  giro di un paio di settimane vi fu una eccezionale risposta di associazioni, organizzazioni di volontariato (anche di altri comuni), singoli cittadini e degli sponsor, per cui fu chiaro che il progetto si sarebbe realizzato e, per riuscire a catalizzare l'interesse della cittadinanza, nonché il supporto degli sponsor, il progetto fu presentato il 22 giugno alla popolazione e ai media.

LOGO UN PONTE PER ROIO

Dall'11 luglio al 1 agosto Sant'Antonino visse una bellissima esperienza destinata a essere ricordata a lungo.

Ogni gruppo di ospiti fu guidato nelle visite culturali al Museo Egizio e a quello del Cinema a Torino, alla Basilica di Superga e al Parco del Valentino, alla Reggia di Venaria e al parco della Mandria, Museo Diocesano di Susa, Sacra di San Michele, Abazia di Novalesa, Museographie  e orto botanico della diga del Moncenisio, ai siti olimpici di Cesana, Claviere, Bardonecchia e a  Briaconnes, al museo della Preistoria di Vaie, all'area umida dei Mareschi ed allevamento ZEN.

Cesana Fiaccola Olimpica 2.JPG

Briaconnes

moncenisio

Sacra di San Michele

 

Furono organizzate le cene collettive, allietate dalla musica di gruppi partner del progetto, e, in via del tutto eccezionale, fu ripetuto il musical "Madre Teresa" nel cortile della parrocchia. Durante gli eventi pubblici e all'aperto il tempo fu sempre splendido.

Piazza Dei Mestieri

Venaria Reale

Parco Mandria

Tutto riuscì nel migliore dei modi, l'apporto di ogni singola associazione, esercente, commerciante, semplice cittadino fu determinante per la riuscita del Ponte per Roio.

Novalesa

Torino Monumento al Carabiniere

ultima sera

giovani III turno

Oltre alla nostra Squadra, alla Parrocchia, al Comune di Sant'Antonino ed I POMPISTA 'dSant'Antunin il progetto si realizzò solo grazie all'indispensabile apporto di una rete formidabile costituita da:

Pubblica Assistenza Santantoninese - AGESCI Gruppo SCOUT S. Antonino 1^ - Associazione Commercianti Esercenti-  PROLOCO - POLISPORTIVA - ORATORIO - GRUPPO ANZIANI PENSIONATI - CIRCOLO REGE MORETTO - Coordinamento Associazioni Storiche Gruppo Storico Militare Carlo Emanuele II ed il Reggimento Guardie della Venaria Reale - Associazione Dire Fare Suonare - Arca Di Noè Allevamento Zen - Associazione Culturale Pietra Verde Vaie - Museo Laboratorio della Preistoria Vaie - Associazione Rondò dei Bimbi - Società Filarmonica Santa Cecilia (parte strumentale e corale) - Associazione Volontari Sacra di San Michele - Associazione Volontari San Benedetto - Associazione Amici del Castello della Contessa Adelaide - Centro Culturale Diocesano Susa - LES AMIS DU MONTCENIS.

Sarebbe stato impossibile realizzare il progetto senza la collaborazione degli sponsor:

B & B. Luna Verdiana Borgone - San Valeriano - Centro Servizi per il Volontariato VSSP Torino - Fondazione Piazza Dei Mestieri Torino - Fondazione Cav. MAGNETTO - Residence Il CORTILE S. Antonino - ISTITUTO SUORE S. GIUSEPPE DI SUSA "Casa Famiglia" S.Antonino - Ristorante La Sfinge S.Antonino - IL SENTIERO DEI FRANCHI S.Antonino - RISTORANTE L'IMMAGINE S.Antonino - PANIFICIO CANTORE S.Antonino - BISCOTTIFICIO REGE S.Antonino - PANIFICIO TONDA S.Antonino - PANIFICIO DESTEFANIS S.Antonino - PASTA & COMPANY TANCHIS Gavino S.Antonino - Bar Il Faro S.Antonino - Caffetteria bar CAVALLINO Rosso S.Antonino - Il Bar della Piazza S.Antonino - Bar il Provenzale S.Antonino - STRADA Reale dei Vini - Ristorante RAMASSE Moncenisio - Super Mercato È il mio mercato - LAVASECCO  ENRICA MILETTO - SUPER MERCATO MAXI SCONTO - La Sacra Birra Saloon - OFFICINA ARGIRO' DOMENICO - TREND EVOLUTION - SPETTINIAMOCI - PARADISE - Caffè San Domenico - Motoclub Aviglianese.

Va detto che alcuni sponsor vollero restare anonimi, così come molti cittadini che hanno messo a disposizione risorse ed abitazioni nel più totale anonimato, in perfetta linea con lo spirito solidaristico che caratterizza questo genere di cose. 

Ed è da queste pagine, facendoci portatori del pensiero degli amici di Roio, che vogliamo ringraziare ancora una volta tutti coloro che hanno consentito la realizzazione del Ponte Per Roio.

Il progetto continua ancora oggi e in più occasioni gli amici di Roio son tornati a Sant'Antonino, così come alcuni concittadini sono andati a L'Aquila e sincerarsi della situazione post sisma. È nata una vera amicizia.

Un ponte per Roio  Un ponte per Roio

 

Come spesso accade nei momenti in cui si verificano guerre, tragedie, calamità e inondazioni, l'uomo sa tirare fuori il peggio ma anche il meglio  di se.

 

UN PONTE PER ROIO CONTINUA.